Balneabilità del mare in centro a Pescara: il M5S solleva il caso delle acque davanti via Leopardi

Il M5S, con la consigliera regionale Stella, solleva il caso della balneabilità delle acque davanti via Leopardi dove la Regione ha imposto solo un divieto temporaneo di balneazione

Dieci bandiere blu in Abruzzo ma a Pescara, in centro, scoppia il caso della balneabilità delle acque davanti a via Leopardi. A sollevare la questione la consigliera regionale del M5S Barbara Stella, che evidenzia come la giunta di centrodestra abbia classificato quelle acque con "n.c" imponendo un semplice divieto temporaneo di balneazione.

Come spiega la pentastellata, si tratta in realtà dello stesso tratto di mare che da anni è interdetto alla balneazione, con i campionamenti che venivano eseguiti davanti la vicina via Balilla:

Le acque monitorate di via Leopardi sono le stesse acque sottese al vecchio punto di prelievo di via Balilla, che per 5 anni consecutivi sono state classificate come scarse. Il dubbio sulla balneabilità è più che fondato.

Se i sospetti dovessero essere confermati, ci troveremmo di fronte al totale fallimento della politica del comune di Pescara e della scorsa Giunta Regionale che in 5 anni non è stata capace di risolvere questo grave problema per la città di Pescara

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caprara di Spoltore, paura per un autobus Tua finito fuori strada: almeno 10 feriti, uno è grave - FOTO -

  • Incidente autobus Tua, amputata una gamba alla ragazza ferita gravemente

  • È morto il pedone investito a Montesilvano lungo via Vestina

  • Autobus Tua fuori strada a Caprara di Spoltore: gli aggiornamenti - FOTO -

  • Dramma della solitudine a Montesilvano, donna si impicca in casa

  • Maria "la scostumata" di Villa Celiera riceve una simbolica laurea honoris causa [FOTO-VIDEO]

Torna su
IlPescara è in caricamento