Abbateggio, primo consiglio comunale per il nuovo sindaco Di Pierdomenico

Il sindaco uscente Antonio Di Marco, con il rito della doppia campanella, ha passato ufficialmente il testimone al nuovo primo cittadino Gabriele Di Pierdomenico

Con il rito del doppio suono della campanella, nella sala consiliare di Abbateggio si è svolto il passaggio di consegne ufficiali fra il sindaco uscente Antonio Di Marco ed il nuovo primo cittadino Gabriele Di Pierdomenico. Si tratta della prima volta assoluta che questa cerimonia viene svolta ad Abbateggio, dopo l'approvazione della delibera che l'ha istituita lo scorso 2 aprile.

Si è tenuta anche la prima riunione del consiglio comunale, dopo il giuramento sulla Costituzione da parte del sindaco. Convalidata anche la lista dei consiglieri eletti:7 per la lista di maggioranza “Uniti per Abbateggio” (Antonio Di Marco, Fernando Martelli,
Antonio Fausto Di Sinno, Silvia Tontodonati, Patrizia Simone, Sergio Di Marco e Fabrizio Perfetto), e 3 per la lista di opposizione “Lista per Abbateggio” (Fabrizio Canzurlo, Emanuele Scipione e Luca Scipione).

Eletti all'unanimità anche il presidente del consiglio comunale Sergio Di Marco e la vicepresidente Silvia Tontodonati. Antonio Fausto Di Sinno è stato nominato dal sindaco vicesindaco ed assessore con deleghe a Finanziamenti Pubblici, Tributi, Riscossioni, e assessore esterno Vincenzina Antonietta Scipione con le deleghe in Edilizia, Urbanistica, Decoro
Urbano, Servizi Scolastici.

Il primo cittadino, nel discorso inaugurale, ha citato l'imperatore Marco Aurelio:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Siamo nati per la cooperazione, come i piedi, le mani, le palpebre, i denti in fila sopra e sotto. L'agire gli uni contro gli altri
è dunque contro natura, e adirarsi contro qualcuno e detestarlo è proprio di persone tra loro nemiche. Tutto ciò che viene dagli uomini ci è caro perché ci unisce una parentela a forma di catena

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento